Una storia da raccontare: Giulia

FB_IMG_1462904822146Il mio nome è Giulia Carvelli, al momento ho 20 anni, compiuti il 28 Gennaio 2016. E’ forse la prima volta della mia vita in cui non so proprio cosa scrivere, perchè devo farlo parlando esplicitamente di me, e la cosa mi è piuttosto “estranea”. Da qualche parte dovrò pur cominciare, perciò partiamo dall’inizio. Sono nata a Torino nel 1996 e ho avuto senza dubbio un’infanzia felice, all’insegna del risparmio e del sorriso (e sì, anche di Bim Bum Bam). Ho sempre amato leggere e scrivere, e sogno mille viaggi, armata di carta, penna e telecamera. La mia famiglia non è proprio nelle migliori condizioni finanziarie, anzi, ma ce la siamo sempre cavata, in un modo o nell’altro. I veri problemi sono venuti fuori nel 2014, quando mia madre ha scoperto di avere un cancro al seno. Evviva, proprio la cosa che ci mancava. Di tutta risposta, dopo un inizio difficile, lei non solo ha battuto questo stupido male, ma si è anche tuffata in una nuova vita, cominciando a correre ed entrando a far parte del gruppo della fondazione “Pink is Good” di Umberto Veronesi. E’ arrivata fino a New York, e non si è ancora fermata! Sìssignore, siamo forti in famiglia, ma, se posso permettermi, anche abbastanza “sfigate”. L’anno successivo, BUM, è esplosa la bomba: un male analogo stava attaccando la sottoscritta. Linfoma di hodgkin al quarto stadio. Giusto perchè ho la fobia degli aghi e degli ospedali, oh, e stavo anche facendo gli esami di maturità…grazie mille mondo! Beh, passata la rabbia iniziale e il trauma della perdita dei capelli, ho iniziato il percorso: 6 mesi di chemioterapia. Non sembravano troppi, potevo farcela. Il mio motto è sempre stato “Sorridi e vai avanti, che la vita non si ferma ad aspettare!”. Ma poteva mica finire lì? Nah, troppo facile. A ottobre di quest’anno, la seconda bomba: la terapia non stava funzionando come avrebbe dovuto, perciò sarebbe stato necessario cambiarla con una seconda più forte, che mi avrebbe causato più problemi, tra i quali il 93% di sterilità. Questo è stato il dramma. Io ho sempre voluto avere figli, ed è sempre stata mia abitudine pensarci su, alluderci o fare battute insieme al mio fidanzato, nonostante la mia giovane età. Giusto il giorno prima di ricevere questa pessima notizia, stavamo ipotizzando dei nomi, ditemi se questo non è un colpo basso. Vi lascio immaginare i pianti. Beh, è stata tosta, ma ora sono qui, sorridente, ogni giorno con un Eccomi! Luglio 2015 : inizio delle terapie E questa sono io, proprio adesso!FB_IMG_1462905161531

 

Io, durante le terapie: parrucca di colore diverso, che programmo il mio prossimo viaggio dopo che questo nuovo percorso sarà finito. La mia iscrizione al D.A.M.S. di Torino sta giusto aspettando che faccia qualche presenza, dato che le ultime non sono state un granchè: in poche parole sono capitombolata a terra per la troppa confusione. Non vedo l’ora di poter ricominciare a frequentare i corsi, adoro veramente tanto recitare, così come amo scrivere, infatti sono davvero indecisa per il futuro, potrei buttarmi nell’ambito della regia, così da mischiare entrambe le cose! Chi lo sa, lo scopriremo vivendo… Magari riesco anche a pubblicare il libro che sto scrivendo! Beh, il prossimo, forse, sarà l’ultimo ciclo di chemio, prima del ricovero, perciò, ehi, ditemi “In bocca al lupo”!

Giulia Carvelli

Annunci

6 pensieri su “Una storia da raccontare: Giulia

  1. In bocca al lupo, e complimenti per la tua straordinaria forza d’animo. Il fatto di aver conservato la tua positività nonostante tutte le traversie che hai elencato ti fa veramente onore.

    Mi piace

  2. Ciao Giulia………………………………………..

    Questi puntini per farti capire che ho riflettuto su cosa scriverti.
    Ti conosco da bambina e sei sempre stata molto particolare, cioè diversa dalle tue coetanee, insomma migliore !
    Non ho trovato parole, credo anche che ne hai ricevute tante. Hai persone “vere” che ti amano intorno a te, a cominciare dalla tua meravigliosa Mamma.
    Perciò sintetizzo tutto quello che ho nella mente e nel cuore con un semplice : GRAZIE !
    A 59 anni mi insegni tantissimo anche solo con il tuo sorriso…….Grazie per chi sei ! Tvtb

    Alberto Fornengo

    Mi piace

  3. Que la suerte sea propicia para que tu gran sonrisa siga luciendo en tu hermosa cara y que tu sigas disfrutando de mi querida nieta Sofía que tanto te quiere y yo tengo alguna fotografia donde estais disfrutando de vuestra juventud. Abrazos y besos desde O Barco de Valdeorras, España

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...