GMG: Ormai ci siamo!!!

Dal 25 luglio al  1°agosto a Cracovia logo-gmg-2016-ita.pngavrà luogo la Giornata Mondiale della Gioventù e sono previsti oltre quattro milioni di persone provenienti da tutto il mondo, tra cui il sottoscritto! Innanzitutto che cos’è la GMG? Un incontro internazionale di cultura e spiritualità dei giovani cattolici.  L’iniziativa era nata per volere di Papa Giovanni Paolo II, anche se affermava spesso che, in realtà, erano gli stessi giovani ad averla creata. La prima edizione si svolse a Roma nel 1986 e, a distanza di trent’anni, si svolge a Cracovia, terra natale proprio di papa Wojtyla. Il motto annunciato da Papa Francesco è : “Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia”.

promo-ufficiale-della-gmg-di-cra

Anche se la GMG “ufficialmente” dura una settimana come scritto in precedenza, io in compagnia dell’oratorio Trofarellese e della nostra unità pastorale partiremo già dal 19 luglio perchè abbiamo aderito al pacchetto rosso in cui saremo anche impegnati a fare altre attività, come visitare i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau o per il gemellaggio a Sosnowiec. Restare nel luogo per più giorni del dovuto per i visitatori è una pratica molto diffusa in questi incontri internazionali, per continuare a far progredire lo spirito di questa “avventura” e, perché no, a godersi da turista la città. Durante questi tredici giorni, quando non saremo impegnati nelle varie attività, vivremo in famiglie ospitanti, augurandoci, e sicuramente così sarà, che ci aiuteranno a vivere al meglio questa esperienza. Tanti giovani , invece, alloggeranno nelle parrocchie, specialmente nelle vicinanze di Cracovia ed è prevista una veglia con relativa notte all’aperto. Nella settimana centrale, chiaramente la più fitta di impegni, è appunto concentrata la maggior parte delle attività come sante messe, catechesi itinerante con diversi vescovi, via Crucis e pellegrinaggi. Percorreremo in pullman sia l’andata che il ritorno.

In attesa dell’inizio di tutto ciò, non mi rimane  che la trepidazione, perché, pur sapendo che questa è un’occasione che mi farà crescere e maturare come ragazzo e, forse,  come uomo, non posso che non aver timore per la mancanza della mia famiglia e dei miei confort per parecchio tempo, adeguandomi alle situazioni che si verificheranno e questo per un ragazzo “abituale” come me sarà tutt’altro che semplice, una bella sfida. In questi giorni, spesso, spio la tradizione e i piatti culinari più in voga in Polonia su internet, provo a “masticare” un po’ di polacco (vi risparmio la traduzione con le relative pronunce, ma sono addirittura al corrente di paroloni o espressioni come ciao, sì, no, buongiorno, Cracovia e polacco…) Spero, però, sia sufficiente per la convivenza la lingua internazionale d’eccellenza, l’inglese. Concludo, ribadendo il fatto che mi aspettò di ritornare diverso, più maturo e responsabile, più attaccato alle essenzialità della vita senza troppi fronzoli e lamentele.

121341556.jpg

TO BE CONTINUED…

Andrea Agosto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...